Press "Enter" to skip to content

Bugatti Rimac: la nuova joint venture di Porsche e Rimac Automobili

Il 5 luglio Bugatti – l’iconica casa automobilistica francese controllata da Porsche – ha comunicato la nuova joint venture con Rimac Automobili – azienda croata conosciuta come fornitore di tecnologia e come produttore di hypercar elettriche – per la creazione della società nominata Bugatti Rimac.  

La costituzione della nuova società mista dovrebbe avvenire nel quarto trimestre del 2021, si legge in una nota, inoltre il 55% delle azioni di Bugatti Rimac sarà amministrato da Rimac Automobili, mentre il restante 45% da Porsche (che oggi detiene una quota del 24% in Rimac Automobili). Nonostante la joint venture, la sede di Bugatti rimarrà a Molsheim, in Francia, dove è stata fondata nel 1909. 

Stiamo combinando la forte esperienza di Bugatti nel business delle hypercar sportive con la straordinaria forza innovativa di Rimac nel campo altamente promettente della mobilità elettrica. Bugatti sta contribuendo alla joint venture con un marchio ricco di tradizione, prodotti iconici, standard di qualità e artigianalità unici, una base di clienti fedeli e una rete globale di rivenditori. Oltre alla tecnologia, Rimac sta apportando nuovi sviluppi e approcci organizzativi”, ha dichiarato Oliver Blume, Presidente del Comitato Esecutivo di Porsche AG. 

Questo è un momento davvero emozionante per una società giovane come la nostra, ma in rapida espansione – ha aggiunto Mate Rimac, fondatore e Amministratore Delegato di Rimac Automobili – Ho sempre amato le auto e in Bugatti vedo cosa riesce a fare la passione. Non posso che dire quanto sono entusiasta del potenziale di questi due marchi che combinano conoscenze, tecnologie e valori per creare progetti davvero speciali in futuro”. 

Per il momento la joint venture manterrà le due realtà automobilistiche indipendenti tra di loro e per tale ragione l’accordo non prevede la produzione unificata di auto: le due realtà sfrutteranno quindi le conoscenze reciproche relative alla tecnologia, al design e all’ingegneria per operare autonomamente, Bugatti proseguirà con la realizzazione di serie speciali su base Chiron, mentre la società croata continuerà con l’ultima hypercar full electric Nevera.  

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*