Auro Palomba

Come sarà il mondo dopo la crisi? Migliore, peggiore o semplicemente diverso? E, soprattutto, quando ne usciremo? Ciò che ha più sbalordito dell’attuale crisi economica è stata la velocità con cui è arrivata e la quasi assoluta mancanza di previsioni. Nel senso che sono stati in pochi, e solo nella tarda primavera dello scorso anno, ad averne intuito l’arrivo, e sono ancora meno quelli che oggi si lanciano in disegni sugli scenari futuri. L’elemento condiviso, ma quasi ovvio, è che si tratti della prima crisi globale, e che l’origine sia ascrivibile al modello finanziario anglosassone, più specificatamente americano. Le analisi non vanno molto oltre. Qualcuno, forse fra i più ottimisti, intravvede un altro elemento di novità rispetto al passato: l’attuale cri-si potrebbe privilegiare i migliori. Nel senso che potremmo essere in presenza, per la prima volta, di uno scenario che non punisce indistintamente buoni e cattivi, ma che scrolla dall’albero le mele più mature per lasciare in vita quelle più forti. Insomma, una crisi meritocratica che colpirà settori e regioni in modo differente e, all’interno del medesimo comparto, solo le imprese che erano già prima in maggiore difficoltà. Ma questo, è evidente, lo scopriremo solo alla fine.

Auro Palomba

FONTE: Fondazione Nordest
AUTORE: Auro Palomba

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Fondazione Nord Est: Auro Palomba, l’editoriale sulla crisi, 5.0 out of 5 based on 1 rating https://www.economiafinanza.eu/wp-content/uploads/2018/03/Auro_Palomba-2.jpghttps://www.economiafinanza.eu/wp-content/uploads/2018/03/Auro_Palomba-2-150x150.jpgEconomia FinanzaFinanzaAuro Palomba
Come sarà il mondo dopo la crisi? Migliore, peggiore o semplicemente diverso? E, soprattutto, quando ne usciremo? Ciò che ha più sbalordito dell'attuale crisi economica è stata la velocità con cui è arrivata e la quasi assoluta mancanza di previsioni. Nel senso che sono stati in pochi, e solo...