Press "Enter" to skip to content

Francesco Milleri: EssilorLuxottica, i numeri del primo trimestre 2022

Nel primo trimestre 2022 EssilorLuxottica ha registrato “una solida performance in tutte le aree geografiche e in tutte le divisioni”: lo sottolineano l’AD Francesco Milleri e il Vice AD Paul du Saillant nel commentare i risultati presentati lo scorso 22 aprile. Impossibile non essere “molto soddisfatti di questo inizio d’anno”: basti pensare che il fatturato consolidato del primo trimestre 2022, pari a 5.607 milioni di Euro, si configura in crescita del 38,1% (a cambi correnti) rispetto allo stesso periodo del 2021 (+33,1% a cambi costanti). Il fatturato comparabile è cresciuto dell’11,5% a cambi costanti (+15,7% a cambi correnti). Le zone Emea (Europe, Middle East e Africa) e America Latina hanno registrato aumenti a doppia cifra mentre si mantiene “solido il Nord America”. Per la categoria sole si può parlare di ritorno alla normalità, dopo i picchi Covid, grazie “alle riaperture e alla spinta del lusso”. E il trimestre ha visto inoltre una forte crescita anche nella categoria vista, guidata dalla performance del portafoglio di lenti di marca, con i brand Ray-Ban e Oakley in rialzo double digit.
“È un bel momento per EssilorLuxottica, con una stagione sole importante alle porte, una domanda sostenuta di marchi di lusso e prodotti innovativi come Stellest che stanno ridefinendo le possibilità nel campo della vista per tante persone”, spiega in merito l’AD Francesco Milleri unitamente al Vice AD del Gruppo. Procede “a passo spedito” l’integrazione di GrandVision che si configura come “un’altra tappa significativa nella definizione di una ‘network company’ verticalmente integrata e impegnata a far crescere il settore a vantaggio di tutti”.
Risultati conseguiti proseguendo al contempo nel percorso che EssilorLuxottica ha intrapreso nell’ottica di contribuire ad aiutare le persone a “vedere meglio, vivere meglio e godere appieno della vita”, come ricorda anche l’AD Francesco Milleri: “In linea con la nostra mission, continuiamo a sviluppare le nostre attività filantropiche e i nostri business inclusivi. Nei primi tre mesi dell’anno, abbiamo permesso a quasi 2 milioni di persone di accedere a cure della vista essenziali e formato quasi mille imprenditori specializzati in cure oculistiche di base nelle comunità in via di sviluppo. Dal 2013, le nostre azioni hanno migliorato la vista e la vita a oltre 475 milioni di persone nelle comunità più svantaggiate”.
Il primo trimestre dell’anno è stato segnato dallo scoppio del conflitto in Ucraina. La risposta del Gruppo guidato da Francesco Milleri è stata immediata: “Abbiamo raccolto 4 milioni di Euro per aiutare le persone colpite dalla situazione in Ucraina e fornito supporto diretto ai nostri colleghi e alle loro famiglie nel paese. Il nostro contributo, con le donazioni da 10.000 dipendenti raddoppiate da EssilorLuxottica e il contributo di 1 milione di Euro della Fondazione Leonardo Del Vecchio, sosterrà importanti organizzazioni umanitarie impegnate sul campo”. Francesco Milleri e Paul du Saillant si sono detti “orgogliosi di questa iniziativa e dell’impegno delle nostre persone sui temi che contano”.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*