Press "Enter" to skip to content

Orrick, Attilio Mazzilli tra i protagonisti dell’acquisizione di brumbrum da parte della londinese Cazoo

Lo scorso gennaio l’italiana brumbrum, piattaforma e-commerce specializzata nella vendita di auto usate, a km 0 e di noleggio a lungo termine, è stata rilevata da Cazoo, player britannico quotato in Borsa a New York e in crescita nel panorama europeo della vendita di auto on-line. Un’operazione da 80 milioni di euro con l’obiettivo di affacciarsi al mercato italiano dopo l’esperienza già maturata in Regno Unito, Francia e Germania. A prestare consulenza legale alla scale-up milanese lo Studio Orrick, con un team guidato dal socio Attilio Mazzilli e composto dalla Associate Ginevra Rebecchini e da Angelo Timpanaro. All’operazione hanno partecipato anche i team di Freshfields Bruckhaus Deringer e PwC TLS. Con sede a Milano, brumbrum è stata fondata nel 2016 da Francesco Banfi e oggi conta 180 persone dipendenti e uno stabilimento di 40mila metri quadri capace di ricondizionare oltre 15.000 automobili l’anno. La londinese Cazoo, nata da un’idea dell’imprenditore inglese Alex Chesterman nel 2018, è stata in grado di conquistare in brevissimo tempo larga parte del mercato europeo, arrivando a costruire una squadra di oltre 3.800 persone, ad essere quotata al NYSE e a vendere più di 50mila vetture nei Paesi in cui è presente con il suo servizio. Servizio che, una volta portato a termine il processo di integrazione tra le due piattaforme, verrà molto probabilmente lanciato su tutto il territorio italiano già entro la fine di giugno. Attilio Mazzilli, Partner Orrick dal 2015 e a capo del team che ha assistito brumbrum, si conferma dunque tra i maggiori esperti italiani nell’ambito delle operazioni di private equity e venture capital. Nelle vesti di Responsabile del Dipartimento Tech in Italia ha infatti seguito clienti del calibro di Banca Sella Holding, Cerba HealthCare e Beending Spoons, l’azienda che ha sviluppato l’app “Immuni” durante la pandemia. È recente invece il suo contributo al round da unicorno affrontato da Scalapay e guidato dal colosso cinese Tencent, grazie al quale la fintech è diventata la prima start up italiana ad ottenere una valutazione superiore al miliardo di dollari.

Per maggiori informazioni:

https://legalcommunity.it/cazoo-acquisisce-brumbrum-freshfields-orrick-e-pwc-tls-nelloperazione/

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*