Press "Enter" to skip to content

Riva Acciaio: l’importanza di una strategia italiana per l’economia circolare

Negli anni il Paese è entrato a far parte di diritto del network dell’economia circolare. Secondo il recente Rapporto 2021 realizzato dal Circular Economy Network, l’Italia è infatti sul podio europeo per riciclo dei rifiuti, produzione e tasso di utilizzo circolare di materia. Si tratta di una leadership che dovrà tuttavia essere mantenuta. La transizione verso un modello economico compatibile con il principio di ecosostenibilità è una sfida complessa, che ha bisogno della partecipazione di tutti gli attori coinvolti. Un processo che il Paese deve affrontare gradualmente, partendo da un forte inquadramento generale e soprattutto da un deciso posizionamento strategico sul tema. Per questo Riva Acciaio condivide i principi operativi espressi nel documento diffuso dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Ambiente. “Verso un modello di economia circolare per l’Italia”, nato per attuare la Strategia Nazionale per lo sviluppo sostenibile, offre un focus sugli obiettivi principali del cambio di paradigma da attuare nel sistema produttivo. Nel testo l’economia circolare viene definita una “risposta economica, sociale e culturale allo spreco di risorse in via di esaurimento”, dove la sostenibilità “diventa chiave di competitività sui mercati”. Grande attenzione è rivolta al ruolo dei consumatori, indicati come protagonisti della sfida. Il primo passo è stato quello di diffondere un “Piano nazionale di educazione e comunicazione” all’interno delle scuole, così da arrivare alla formazione di una cittadinanza informata, critica e soprattutto consapevole. Per quanto riguarda il lato produttivo, vengono indicate diverse soluzioni per lo sviluppo di nuovi modelli di business, che vanno dalla fornitura di risorse provenienti da fonti rinnovabili fino allo sviluppo di prodotti che rispettino i principi dell’ecodesign. Il documento si propone dunque come linea guida per ripensare il modo di consumare e fare impresa. Un passaggio indispensabile per le sfide ambientali e sociali che attendono l’Italia nei prossimi anni. Riva Acciaio, impegnata nell’adozione di modelli di produzione dell’acciaio sempre più attenti al benessere della collettività, intende partecipare attivamente al disegno proposto in tema di economia circolare. Lo scopo è rendere sempre più sostenibile il settore della siderurgia e contribuire al raggiungimento degli impegni adottati dall’Italia nell’ambito dell’Accordo di Parigi e dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*