SCM Sim S.p.A.

Superata la fase di start-up, SCM Sim S.p.A., la società guidata da Antonello Sanna, è pronta a proseguire i propri piani di sviluppo

Dopo aver completato con successo la quotazione sul segmento Aim di Piazza Affari, SCM SIM, società di consulenza finanziaria indipendente basata sul modello fee-only guidata da Antonello Sanna, è pronta ad avviare la seconda fase del proprio percorso di crescita.
Come sottolinea sulle pagine della rivista finanziaria Blue Rating Francesco Barbato, partner Responsabile dell’Area Commerciale della società, il modello del fee-only rappresenta il DNA di SCM SIM. Secondo Barbato, grazie a questo modello di business è possibile far combaciare perfettamente gli interessi dei clienti con quelli dei professionisti che offrono servizi di consulenza finanziaria.
Ma in che cosa consiste esattamente questo modello? Alla base vi è il principio secondo cui la consulenza è remunerata esclusivamente dalle parcelle versate dai clienti. Non sono dunque previste le classiche commissioni di retrocessione dalle casse di gestione.
La tipologia di clientela a cui principalmente SCM SIM si rivolge ha un patrimonio da investire superiore a 1 milione di euro, con un attuale patrimonio medio affidato in gestione alla società di circa 2 milioni di euro. Molto più, evidenzia Barbato, di quando registrano le società iscritte ad Assoreti (in media circa 120mila euro).
Nell’immediato futuro, SCM intende crescere, reclutando nuovi advisor o private banker provenienti dal mondo bancario e dalle reti, consapevoli “delle opportunità e del valore offerti oggi dalla consulenza indipendente”.
Ma qual è la differenza tra la consulenza indipendente offerta da SCM SIM e quella offerta, invece, delle banche? Secondo Francesco Barbato i consigli sui prodotti finanziari da acquistare devono innanzitutto provenire da fonti terze e indipendenti. Non dalle banche, dunque, le quali dovrebbero invece “tornare a svolgere la loro missione originaria”. Soltanto così, il consulente finanziario può essere il principale punto di riferimento per il cliente, offrendo un servizio di advisory che vada oltre i semplici aspetti finanziari. SCM SIM, per esempio, offre ai propri clienti anche consulenza fiscale, assicurativa e in materia di successioni.
Da un punto della strategicità geografica, infine, la società capitanata da Antonello Sanna punta a potenziare la propria presenza negli uffici di Milano, Roma e Bergamo, per intercettare al meglio le possibilità offerte da queste aree, caratterizzate da ampia disponibilità di ricchezze finanziarie e notevoli margini di crescita.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
SCM SIM avvia la sua seconda fase di crescita, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0
Articoli Correlati:
https://www.economiafinanza.eu/wp-content/uploads/2016/10/scm-sim.jpghttps://www.economiafinanza.eu/wp-content/uploads/2016/10/scm-sim-150x150.jpgEconomia FinanzaEconomiaImpreseSCM Sim
Superata la fase di start-up, SCM Sim S.p.A., la società guidata da Antonello Sanna, è pronta a proseguire i propri piani di sviluppo Dopo aver completato con successo la quotazione sul segmento Aim di Piazza Affari, SCM SIM, società di consulenza finanziaria indipendente basata sul modello fee-only guidata da Antonello...