Press "Enter" to skip to content

Stefano Donnarumma: l’intervento dell’AD e DG all’Assemblea degli Azionisti di Terna

“Estremamente orgoglioso di guidare questa azienda”, non solo per i risultati raggiunti ma soprattutto per il suo ruolo di servizio pubblico a sostegno del Paese. Lo ha evidenziato Stefano Donnarumma, AD e DG di Terna, nel suo messaggio durante l’Assemblea degli Azionisti tenutasi il 29 aprile 2022 a Roma. Occasione in cui è stato approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2021 e sono stati presentati il bilancio consolidato e la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario.
Nell’intervento, Stefano Donnarumma ha fatto il punto sulle attività realizzate nell’anno del suo secondo mandato come Amministrazione Delegato e Direttore Generale: un anno “ancora segnato dal perdurare della pandemia, oltre che da un contesto economico a dir poco incerto e segnato dai recenti terribili eventi in Ucraina”. Dal canto suo, Terna ha proseguito nel 2021 con un grande impegno verso la sostenibilità, le persone e le loro competenze: elementi “al centro della nostra strategia e alla base dei nostri risultati”, ha specificato l’AD e DG. Gli investimenti del Gruppo “nel 2021 hanno superato quota 1,5 miliardi di euro” e “sono al 99% sostenibili in base al criterio di eleggibilità introdotto dalla Tassonomia Europea: un crescente impegno al servizio del Paese, verso la transizione e l’indipendenza energetica, e in coerenza con gli sfidanti obiettivi del Piano Nazionale Integrato Energia e Clima e con i target del Green Deal fissati a livello internazionale, che prevedono una riduzione delle emissioni di gas serra di almeno il 55% entro il 2030”.
Stefano Donnarumma ha inoltre evidenziato la trasversalità dell’operato aziendale ricordando, ad esempio, la piattaforma “Cielo Terra Mare” presentata di recente, “un portale digitale immersivo nel quale raccontare, attraverso lo sviluppo di un vero e proprio ecosistema tridimensionale che va dal cielo alla terra e al mare, e far conoscere le attività e i progetti di Terna verso un futuro sostenibile e decarbonizzato”. Lo scopo del progetto è comunicare in modo sempre più innovativo “dati, analisi e competenze che sono alla base del nostro lavoro quotidiano per sviluppare una rete innovativa e intelligente pronta alle sempre più sfidanti esigenze del Paese”.
L’AD e DG ha fatto poi riferimento al lavoro svolto dal Gruppo negli ultimi 12 mesi: “Sono state 37 le nuove opere autorizzate dal Ministero della Transizione Ecologica e dagli Assessorati regionali, per un valore complessivo di oltre un miliardo di euro di investimenti, quasi quadruplicati rispetto al 2020: un primato storico per Terna. Un approccio che punta da sempre a realizzare “infrastrutture elettriche che siano ben integrate nell’ambiente circostante e frutto di un confronto e un dialogo costanti con i territori e con gli enti e le amministrazioni che li guidano”. La stessa attenzione è riposta verso le persone: lo confermano, ad esempio, il programma di evoluzione culturale NexTerna, l’apertura degli spazi di Smart Hub-Working a Roma e l’inaugurazione dell’asilo aziendale MiniWatt presso la sede centrale.
Come osservato in conclusione da Stefano Donnarumma, l’impegno è ora proseguire con nuovi investimenti finalizzati a integrare le fonti rinnovabili e sviluppare ulteriormente la rete e le interconnessioni con l’estero. In questa direzione punta il Piano Industriale 2021-2025 “Driving Energy”, aggiornato il 24 marzo per un totale di investimenti pari a 10 miliardi di euro nel quinquennio.

Per leggere l’intervento completo:
https://download.terna.it/terna/Intervento_Assemblea_Terna_2022_AD_Stefano_Donnarumma_8da2a00c85d4acc.pdf

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*