Press "Enter" to skip to content

Stefano Donnarumma: Terna, investimenti in crescita per contribuire alla ripresa del Paese

Investimenti “in forte crescita” in tutte le aree del Paese per Terna nei primi nove mesi del 2020. È l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Stefano Donnarumma a evidenziare il dato parlando della performance del Gruppo al 30 settembre. Nonostante lo scenario “eccezionale” su cui ha influito lo scoppio della pandemia e gli effetti del lockdown nel mercato, Terna registra risultati in crescita: investimenti a 749,5 milioni di euro (+11,9% rispetto allo stesso periodo del 2019) e ricavi a 1.780,6 milioni di euro, in rialzo del 6,9%. L’EBITDA arriva a 1.323,3 milioni di euro (+3,5%), mentre l’utile netto di Gruppo cresce del 3%, a 569,1 milioni di euro.
“Nel terzo trimestre Terna ha registrato risultati molto solidi, con investimenti in forte crescita in tutte le aree del Paese, a conferma del proprio ruolo di regista della transizione energetica e di motore della crescita economica”, ha sottolineato in merito l’AD e DG Stefano Donnarumma. Numeri che hanno portato il CdA a deliberare la distribuzione di un acconto sul dividendo ordinario dell’esercizio 2020 pari a 9,09 centesimi di euro per azione, in crescita dell’8% rispetto all’esercizio precedente e in linea con gli indirizzi del Piano Strategico 2020-2024.
Investire per Terna, come ricordato in diverse occasioni dall’AD e DG Stefano Donnarumma, significa “poter contribuire concretamente alla ripresa economica del Paese”. E a fronte delle criticità legate alla pandemia, nel 2020 il Gruppo ha portato avanti diversi progetti, nell’ottica di “rendere il sistema ancora più affidabile, efficiente e green”. Tra questi gli interventi in Campania e in Sicilia per accrescere la capacità di scambio tra le diverse zone del mercato elettrico, il progetto di razionalizzazione della rete elettrica dell’area metropolitana di Napoli, gli avanzamenti dei cantieri per i lavori di interconnessione con la Francia. A fine luglio il Gruppo è intervenuto sui 19 tralicci elettrici demoliti nella Laguna di Venezia con lavori di rimozione delle fondazioni in calcestruzzo armato mentre a fine settembre è stato avviato il piano di consultazione pubblica per il nuovo elettrodotto Italia-Tunisia. In ottobre poi l’inaugurazione della linea elettrica Capri – Sorrento, che ha comportato investimenti complessivi per 150 milioni di euro: un’opera strategica per il sistema-Paese, come testimoniato anche dalla partecipazione all’evento del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.
E l’impegno di Terna si rafforza ulteriormente: “Il 19 novembre presenteremo il nostro nuovo Piano Industriale 2021-2025, con l’obiettivo di contribuire ulteriormente alla ripresa dell’Italia”, ha annunciato l’AD e DG Stefano Donnarumma in occasione della presentazione dei risultati del terzo trimestre 2020.

Per maggiori informazioni: https://www.repubblica.it/economia/finanza/2020/11/11/news/terna_immune_alla_pandemia_ricavi_e_utili_in_crescita_nei_primi_nove_mesi_dell_anno-273993922/

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*