Press "Enter" to skip to content

Terna: l’AD e DG Stefano Donnarumma firma protocollo con la Guardia di Finanza

L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna Stefano Donnarumma e il Comandante Generale della Guardia di Finanza Giuseppe Zafarana hanno siglato un protocollo che servirà a rafforzare il rapporto di cooperazione tra la GdF e il gestore della rete di trasmissione nazionale.
L’accordo, firmato lo scorso 15 ottobre, va quindi a consolidare ulteriormente un legame nato già diverso tempo fa e che adesso vedrà ampliare le attività di collaborazione tra le due parti con lo scopo di tutelare la regolarità e la trasparenza nelle procedure amministrative e per quanto concerne la vigilanza delle infrastrutture utili all’erogazione dei servizi pubblici essenziali. Nello specifico, la società guidata da Stefano Donnarumma si assume l’impegno di fornire analisi e dati alla Guardia di Finanza attraverso un accesso diretto al proprio sistema informativo. Il protocollo prevede inoltre la fornitura da parte di Terna di una serie di dispositivi all’avanguardia che andrà ad arricchire l’attrezzatura già in dotazione al Comparto Aeronavale e al Soccorso Alpino del Corpo per far fronte alle necessità di quest’ultimo di garantire una capillare distribuzione sul territorio e la capacità di intervenire tempestivamente anche nei contesti meno accessibili. Con questa operazione, la sicurezza e la continuità di esercizio delle infrastrutture strategiche gestite da Terna sarà ulteriormente garantita. A tal fine, sarà infatti incrementata l’attività di monitoraggio dei siti e degli impianti strategici, soprattutto quelli situati in zone di più difficile accesso, come i cavi sottomarini e quelli negli ambienti montani. In aggiunta, la Guardia di Finanza sarà tenuta ad effettuare rilievi fotografici delle infrastrutture strategiche, realizzabili con i mezzi aeronavali a loro disposizione, e a prendere parte agli interventi di manutenzione utili ad assicurare la continuità del servizio.
Attualmente, la società guidata da Stefano Donnarumma gestisce “circa 75.000 km di rete elettrica in alta e altissima tensione, 900 stazioni e oltre 700 trasformatori attraverso 4 centri di controllo sul territorio italiano”.

Per maggiori informazioni:
https://finanza.repubblica.it/News/2021/10/15/sicurezza_sistema_elettrico_nazionale_siglato_protocollo_terna_guardia_di_finanza-149/

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*