Luigi Ferraris Terna

La società guidata da Luigi Ferraris conferma l’eccellenza dei propri standard a livello internazionale

È Terna la prima azienda italiana ad ottenere la certificazione internazionale ISO 55001:2014. La società amministrata da Luigi Ferraris, che in Italia gestisce oltre 72.000 chilometri di linee e 871 stazioni elettriche, si conferma dunque ulteriormente attenta a trasparenza, sostenibilità ed efficienza del sistema, a beneficio di cittadini e imprese.

La norma internazionale ISO 55001:2014 definisce i requisiti per un’ottimale gestione degli Asset, garantendo l’efficacia e l’efficienza del processo di manutenzione e il rinnovo delle linee e delle stazioni elettriche che fanno parte della rete di trasmissione nazionale durante il loro intero ciclo di vita.

Terna, che ha aderito su base volontaria alla normativa “Asset management – Management systems – Requirements”, dimostra di continuare a perseguire elevati livelli di performance sostenibili, anche attraverso la manutenzione predittiva, finalizzata a definire con precisione la condizione tecnica delle infrastrutture, in modo da individuare in maniera mirata tutti gli interventi necessari, ottimizzando i costi e riducendo nello stesso tempo i rischi ambientali e sociali connessi. La certificazione costituisce inoltre un’ulteriore prova delle elevate performance di Terna nell’ambito dei confronti internazionali ITOMS e ITAMS relativi alle utility elettriche, rispettivamente sulla manutenzione degli asset e sull’asset management.

Negli ultimi anni, Terna ha investito in modo consistente in innovazione. La digitalizzazione, in particolare, rappresenta uno dei principali driver del nuovo Piano strategico 2018-2022, presentato a marzo dall’AD, Luigi Ferraris. Dal 2005, la società italiana della rete ad alta tensione ha destinato oltre 10 miliardi di euro allo sviluppo e all’ammodernamento della rete elettrica di trasmissione nazionale. Ulteriori 5,3 miliardi di investimenti sono previsti dal nuovo Piano nell’arco di 5 anni, con una parte consistente desinata ad investimenti nello sviluppo di soluzioni innovative (circa 600 milioni di euro). Nelle previsioni del Gruppo guidato da Luigi Ferraris, entro il 2022 la rete di Terna sarà coperta per circa l’80% da stazioni monitorate digitalmente, in un progetto che punta, attraverso la digitalizzazione, a far fronte alla crescente complessità del sistema elettrico, gestendo in modo affidabile e sicuro i flussi di elettricità.

Per approfondire l’argomento, è possibile consultare il comunicato di Terna al seguente link:
https://www.terna.it/Document-Details/Terna_prima_azienda_in_Italia_a_ottenere_la_certificazione_internazionale_ISO_55001_2014_Asset_management_sui_beni_tangibili_201807061210.aspx

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0
Articoli Correlati:
https://www.economiafinanza.eu/wp-content/uploads/2018/07/Luigi-Ferraris-Terna-1024x683.jpghttps://www.economiafinanza.eu/wp-content/uploads/2018/07/Luigi-Ferraris-Terna-150x150.jpgEconomia FinanzaEnergiaLuigi Ferraris,Terna
La società guidata da Luigi Ferraris conferma l'eccellenza dei propri standard a livello internazionale È Terna la prima azienda italiana ad ottenere la certificazione internazionale ISO 55001:2014. La società amministrata da Luigi Ferraris, che in Italia gestisce oltre 72.000 chilometri di linee e 871 stazioni elettriche, si conferma dunque ulteriormente...