Press "Enter" to skip to content

Terna: record per l’ultimo green bond da 500 milioni di euro

Lo scorso 17 luglio Terna ha lanciato un’emissione obbligazionaria green dal valore nominale di 500 milioni di euro, ottenendo una domanda di circa 2 miliardi di euro. Il Terzo Bond collocato dalla società, primo operatore europeo indipendente attivo nella gestione delle reti per la trasmissione dell’energia elettrica, è riservato agli investitori istituzionali ed è stato realizzato nell’ambito dell’Euro Medium Term Notes (EMTN): il Programma ha ricevuto un rating “(P)Baa2” da Moody’s, “BBB+” da Standard and Poor’s e “A-” da parte di Scope. Il successo delle obbligazioni, che hanno scadenza al 24 luglio 2032 e un prezzo pari a 99,623% con uno spread di 90 punti base rispetto al midswap, ha portato al raggiungimento di un tasso effettivo dello 0,78%: “Il più basso mai ottenuto tra le corporate italiane sia per green bond sia per emissioni sopra i 10 anni“. Il collocamento del titolo è stato gestito da Banca Imi, Bnp, Citi, Goldman Sachs International, Mediobanca, Santander e UniCredit. I ricavati dell’emissione andranno a finanziare gli “eligible green projects”, ossia progetti con benefici ambientali che rientrano nella politica di sostenibilità e negli obiettivi di transizione energetica che Terna sta portando avanti da anni: i criteri di selezione sono stati pubblicati nel Green Bond Framework del Gruppo, creato in conformità ai “Green Bond Principles 2018” stilati dall’ICMA (International Capital Market Association).

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Terna: record per l’ultimo green bond da 500 milioni di euro, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*